Il treno Bianco Azzurro che unisce le sensibilità dei due stati.

Come oggi 3 Dicembre , nel 1928 D.C./1628 d.f.R., si diede il via ai lavori per la ferrovia che collegava Rimini e San Marino. Questo rimane tutt’oggi un simbolo di unione e di fratellanza fra i due stati . Auspichiamo che al più presto possa rivedere prendere vita il ripristino di una parte della ferrovia almeno,  rendendolo un trenino storico di interesse dell’UNESCO. Di progetti se ne sono visti tanti, e noi del Comites vorremmo offrire il nostro appoggio a progetti di fattibilità che vedano nel rispetto di questa storia , nel rispetto dell’ambiente e dell’ecologia i punti cardine. Saremo disponibili a supportare eventuali richieste per trovare sovvenzioni, contributi e fondi che potrebbero rimettere in moto una parte di storia importante per i nostri due stati Italia e San Marino. Pertanto vorremmo fosse preso in considerazione un nostro coinvolgimento da parte della politica Sammarinese e nello specifico dal Segretario al territorio Stefano Canti, per vagliare insieme ogni possibile proposta in questo senso. Noi di far nostro garantiremo tutto l’apporto necessario al buon esito di un progetto concordato con il Comune di Rimini con cui potremo essere da stimolo di fattibili. Perchè ha un anima, perchè c’è una storia, perchè ha salvato vite, e tutti gli dobbiamo un grande rispetto, al TRENINO BIANCO AZZURRO!

Si ringrazia l’Associazione del Trenino Bianco Azzurro per il lavoro di divulgazione e mantenimento di questa importante parte di storia

Comunicato del Comites San Marino

Author: Diego Renzi